Meditazione: Metti la consapevolezza nella spina dorsale.

Nella spina dorsale, proprio nel mezzo, passa un filo d’argento... L’uomo è capace di vedere la struttura del suo corpo dall’interno.

Meditazione: Metti la consapevolezza nella spina dorsale.

Meditazione: Metti la consapevolezza nella spina meditazione_75_1.jpg (Art. corrente, Pag. 1, Foto evidenza)Chiudi gli occhi e visualizza la tua spina dorsale: che sia dritta, eretta.
Visualizzala, guardala, e visualizza un nervo, delicato come il filamento di un loto, che attraversa il centro della tua spina dorsale. 
 
(...Pausa)

Nella spina dorsale, proprio nel mezzo, passa un filo d’argento – un nervo assai delicato. Non è un vero nervo, nel senso fisiologico del termine.
Se ti operano, non lo troveranno: lo si vede solo in meditazione profonda.
Attraverso questo filamento sei in rapporto con il corpo e anche con l’anima.

Inizia visualizzando la spina dorsale. All'inizio ti sembrerà molto strano: riuscirai a visualizzarla, ma solo nell'immaginazione. Poi, se perseveri, non sarà più solo immaginazione: la vedrai veramente ! 

Meditazione: Metti la consapevolezza nella spina donna_schiena_75_1.jpg (Art. corrente, Pag. 1, Foto normale)
 L’uomo è capace di vedere la struttura del suo corpo dall’interno. Non ci abbiamo mai provato, perché è una cosa che fa molta paura, una cosa terribile: quando vedi le tue ossa, il sangue, le vene, ti spaventi. Quindi, quello che abbiamo fatto è bloccare completamente questa visione mentale interna.
Vediamo il corpo dall’esterno, come se qualcun altro lo stesse guardando. 
È come se andassi fuori da questa stanza e la guardassi dall’esterno – vedresti i muri esterni.
Vieni dentro e guarda la casa – allora vedi i muri interni.
Vedi il corpo dall’esterno come se fosse qualcun altro che guarda il tuo corpo.
Non l'hai mai visto dall’interno. Ne siamo capaci, ma per via delle nostre paure, è diventato un fatto strano.

I libri indiani di Yoga dicono tante cose sul corpo, cose che la moderna ricerca scientifica ha scoperto essere del tutto esatte, e la scienza non sa come spiegare questo fatto. Come potevano saperlo ?
La chirurgia e la conoscenza dell’interno del corpo umano sono sviluppi molto recenti. Come potevano conoscere tutti i nervi, i centri, tutte le strutture interne ? Conoscevano persino cose che sono state scoperte solo molto di recente; ne hanno parlato e hanno anche lavorato su queste cose.
Lo Yoga è sempre stato consapevole di tutti i fatti fondamentali e significativi rispetto al corpo.
Ma non erano soliti sezionare cadaveri, quindi come facevano a sapere ?
La realtà è che c’è un altro modo di osservare il proprio corpo – dall’interno.
Se ti concentri all’interno, improvvisamente inizi a vedere il corpo, dall'interno.

Chiudi gli occhi e senti il corpo. Rilassati. Concentrati sulla spina dorsale.
E questo sutra dice semplicemente: in questo modo sii trasformato. E verrai trasformato !

 
 
 
 
Osho
 
 
 Meditazione: Metti la consapevolezza nella spina meditazione_75_1.jpg (Art. corrente, Pag. 1, Foto ingrandimento)
 
 
condivi questa pagina
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
stampa questa pagina